Domani all’Acli di Grassina festa con gli studenti per i 70 anni della Costituzione

Laboratori, testimonianze di ex deportati e partigiani, incontri con gli studenti e le loro famiglie. Giunge al termine dopo mesi di intenso e partecipato lavoro il progetto “Radici, germinazioni. La Costituzione che vive”, ideato dal Comune di Bagno a Ripoli, Anpi e Medu (l’associazione dei Medici per i Diritti Umani) e realizzato con il sostegno della Fondazione Carlo Marchi, per sensibilizzare le giovani generazioni sulla conoscenza della Costituzione a 70 anni dalla sua entrata in vigore.

Per coronare la fine di questo intenso percorso educativo e formativo che ha coinvolto decine di classi e centinaia di studenti ripolesi degli Istituti comprensivi “Caponnetto” e “Mattei”, domani, giovedì 31 maggio, è in programma un incontro dal titolo “Radicando coscienze”.

L’appuntamento è al circolo Acli di Grassina a partire dalle 17. L’iniziativa si aprirà con i saluti del sindaco Francesco Casini e la proiezione di “Radici, germinazioni”, video-testimonianza del lavoro svolto dagli studenti. A seguire, prenderanno la parola Grazia Gerbi, rappresentante dell’Anpi sezione Bagno a Ripoli, e l’operatrice Medu Elisa Sensi. Alle 17.45, spazio allo spettacolo di teatro interattivo “Pesi massimi” a cura della Compagnia Blanca Teatro, drammaturgia e regia di Virginia Martini e con Antonio Branchi. Alle 18.45, con “Attraversare la Costituzione” saranno le alunne, gli alunni e i docenti a raccontare il progetto attraverso la loro esperienza. Modera l’iniziativa il professor Paolo Sarti.

Rispondi