Costituita a Bagno a Ripoli la sezione dell’Associazione nazionale carabinieri: più occhi sul territorio

L’auto della Anc sezione di Bagno a Ripoli acquistata con i soldi appositamente donati dai cittadini  di Tizzano e Castel Ruggero

L’Associazione nazionale carabinieri (Anc) tornerà presto in azione anche nel Comune di Bagno a Ripoli. Recentemente si è costituita la sezione locale che conta una sessantina di iscritti. La guidano i tenenti in congedo Antonio Prosdocimi e Massimo Bandinelli.

Dell’Anc fanno parte soprattutto ex carabinieri e carabinieri in pensione, che aderiscono su base volontaria. Negli anni scorsi gli uomini dell’Anc sono stati impiegati spesso, in coordinamento con la Polizia municipale e le due stazioni dell’Arma, in servizi di presidio e pattugliamento sul territorio (non possono avere compiti operativi). Le loro auto e le loro divise si sono viste in occasioni di iniziative pubbliche, all’uscita della discoteca dell’Antella (quando un occhio in più non guasta), oppure a giro la sera per le zone collinari. Gli uomine del’Anc non possono fare interventi diretti, ma sono persone che hanno un’esperienza nel campo della sicurezza e pertanto possono essere di supporto soprattutto nel segnalare situazioni o persone sospette. Sono in corso contatti con l’Amministrazione comunale per la stipula di un’apposita convenzione.

La sezione Anc di Bagno a Ripoli ha aperto la sua sede a Grassina, in piazza Umberto I. Probabilmente a settembre vi sarà l’inaugurazione ufficiale e l’intitolazione al generale di corpo d’armata Rosario Aiosa, medaglia d’oro al valor militare, che sarà presente alla cerimonia.

Rispondi