Grassina: alla Rana il “Palio della lavandaia” nella Notte Bianca all’insegna dei supereroi (fotogallery)

I quattro “lavandai” della Rana esultano per la vittoria del palio

La prima edizione del “Palio della lavandaia” se l’è aggiudicata la contrada della Rana. Piazza Umberto I, a Grassina, trasformata per una notte in una maxi lavanderia dove le squadre delle quattro contrade si sono date battaglia lavando, strizzando, stendendo e piegando a regola d’arte magliette, asciugamani e lenzuola. La competizione ha sostituito la serie di giochi tradizionali che aveva contraddistinto le passate edizioni. Pubblico e partecipanti hanno mostrato di gradire la novità, che porta alla ribalta l’antico lavoro che dette notorietà e ricchezza alla frazione in tempi passati. I quattro “atleti” della Rana hanno impiegato 3 minuti e 55 secondi per completare tutte le operazioni previste. Al secondo posto la Mestola, al terzo il Centro e al quarto la Barca. Applausi per tutti per l’impegno e lo spirito messi nella competizione.

La seconda Notte Bianca organizzata dall’associazione “Grassina e le sue botteghe”, presieduta da Marianna Cellai impegnata personalemnte nel palio della lavandaia, era all’insegna dei supereroi e dei personaggi dei fumetti. Non molti hanno raccolto l’invito, ma per le strade chiuse al traffico sono apparsi, fra gli altri, Spiderman (ricercatissimo dai bambini per un selfie), un cavaliere rinascimentale, Sailor Moon, personaggi dei Manga.

La serata si è aperta con un’esibizione di tango dei maestri di ballo Patricia Hilliges e Matteo Panero del Tango club Firenze, attorniati da coppie locali che non hanno sfigurato, e dalla presentazione dell’ultimo libro dello scrittore Marco Vichi, presente sul palco, “Se mai un giorno”. I volontari della Fratellanza popolare di Grassina hanno dato una dimostrazione di primo soccorso. Finale ballerino con la musica di Claudio e Daniele.

Rispondi