Recuperata dal Comune evasione fiscale e Tari per oltre un milione di euro

Lotta all’evasione, maxi-recupero a Bagno a Ripoli. Ammonta a quasi un milione di euro il tesoretto che l’amministrazione comunale è riuscita a riacquisire. L’importo degli avvisi emessi fino ad oggi dall’inizio dell’anno ammonta a 900mila euro. Entro dicembre, la cifra salirà ad 1,2 milioni di euro. E si aggiungeranno ulteriori 200mila euro, in arrivo dall’attività di recupero dell’evasione della tassa sui rifiuti.

“Un vero e proprio progetto di equità fiscale – dice il sindaco Francesco Casini – che potenziamo ogni anno di più e i cui frutti servono a sostenere servizi o progetti di pubblica utilità come la riqualificazione delle scuole e delle strade”.

Delle risorse recuperate con il piano di lotta all’evazione, 300mila euro sono stati destinati all’ampliamento e alla ristrutturazione del plesso scolastico del Padule, 100mila euro saranno impiegati per sostenere i costi della revisione del regolamento urbanistico comunale. Le restanti risorse saranno utilizzate per numerosi interventi di manutenzione straordinaria sulla viabilità e sulle altre scuole del territorio.

Rispondi