Un corrimano per la scalinata su via dell’Antella: la Coop “Lo metteremo noi entro settembre”

Comoda per raggiungere la fermata dall’Ataf proveniendo dalla Coop dell’Antella senza fare un giro lungo, ma a rischio per chi non ha il passo fermo e stabile: è la breve scalinata che da davanti alla farmacia dell’Antella scende nell’omonima via, dove ferma l’autobus. Alcuni cittadini hanno segnalato a QuiAntella che l’assenza di un corrimano longo la scalinata, in particolare quando piove ed è bagnata, la rende infida soprattutto per le persone anziane, ancor più se hanno la borsa carica della spesa fatta al supermercato. Un optional sulla cui utilità concordano sia la Coop che il Comune.

Piero Coltellini, direttore Coop Antella

Già, ma a chi appartiene la scalinata? Sollecitati da QuiAntella entrambi i soggetti hanno fatto un’indagine nei proprio archivi con risultati convergenti. Il tratto di scarpata su cui poggia la scalinata, e nella quale è inserita anche la pensilina dell’Ataf, è in effetti di proprietà della Coop, anche se di uso pubblico. La conferma arriva sia dall’architetto Bregoli, dell’ufficio urbanistica del Comune, che dal direttore del supermercato Coop dell’Antella, Pietro Coltellini.

“Mi sono fatto mandare tutta la documentazione storica – dice Coltellini – La scalinata è di nostra proprietà e ceduta in comodato al Comune di Bagno a Ripoli negli anni Sessanta. Ma c’è di più, ho scoperto che anche via Togliatti è ancora di proprietà della Coop, anch’essa ceduta a suo tempo in comodato al Comune”.

Per quanto riguarda il corrimano nessun ostacolo. “Saremmo stati disponibili a farlo noi anche se fosse risultato che la scalinata è del Comune – dichiara Coltellini – Ora che sappiamo che è nostra è ancora più semplice, mi sto già dando daffare per l’installazione, penso che avverrà entro settembre. Andare incontro alle esigenze della clientela, con cui in un paese come l’Antella si istaurano anche rapporti personali, è proprio nella filosofia della Coop”.

Rispondi