Addio a Roberto Degli Innocenti, generazioni di bambini hanno viaggiato sul suo pulmino

E’ rimasto attaccato alla vita fino all’ultmo secondo, lottando contro il male che lo aveva attaccato, un anno fa, con tutta l’energia che lo ha sempre contraddistinto. Roberto Degli Innocenti se n’è andato stamani all’alba in un letto dell’ospedale dell’Annunziata, attorniato dai suoi cari: la moglie Roberta Tucci, i figli Eleonora e Edoardo. Dipendente comunale dal 1973 al 2003, Roberto, autista di scuolabus, per trent’anni ha scarrozzato centinaia e centinaia di bambini, che ora, certamente, lo ricorderanno con affetto. Una volta in pensione aveva indirizzato la sua energia verso il Teatro comunale dell’Antella, come assistente del direttore Riccardo Massai. Efficiente, affidabile, disponibile e sempre sorridente: un collaboratore prezioso che mancherà a tutta la comunità dell’Antella dove abitava.

Di lui ho ricordi personali. Ci siamo conosciuti sugli spalti del campo sportivo dell’Antella e incontrati su altri innumerevoli campetti di periferia per seguire lo sorti della squadra dove giocavano i nostri figli, coetanei e compagni di scuola, quando erano bambini. Ho palpitato con lui per un’azione da gol o per un capitombolo. Roberto era un appassionato di sport in genere e soprattutto di ciclismo. Fare due chiacchiere con lui era sempre un piacere. A Roberta, Eleonora e Edoardo un forte abbraccio in questo terribile momento.
Ciao Roberto, la terra ti sia lieve.

Cosi lo ricorda il sindaco Francesco Casini sulla sua pagina Facebook: “Per tanti anni, tutte le mattine, ad accogliere i bimbi delle materne e delle elementari di Bagno a Ripoli sullo scuolabus giallo che li accompagnava in classe c’erano il sorriso e la cortesia di Roberto Degli Innocenti.
Dipendente del nostro Comune per oltre un quarto di secolo, storico autista del pullmino scolastico, ci ha lasciati proprio nel giorno del rientro sui banchi, e il suo saluto per questo ci commuove ancora di più. Lo ricorderemo come una persona collaborativa, professionale e generosa, sempre attiva e pronta a dare una mano alla propria comunità. Con un impegno che dopo la pensione era proseguito al teatro comunale dell’Antella, di cui in breve tempo era diventato un punto di riferimento fondamentale. A nome mio e di tutta l’amministrazione comunale porgo le più sentite condoglianze e un caro abbraccio alla dolcissima moglie Roberta e ai figli Eleonora e Edoardo”.

Questo il ricordo di Riccardo Massai, direttore del Teatro dell’Antella: “Roberto è stato e sarà insostituibile nella vita del Teatro Comunale di Antella. Ha contribuito alla sua nascita, l’ha accudito e fatto crescere. Credo si debba essere orgogliosi di avere avuto il privilegio di conoscere nella nostra vita persone come Roberto”.

La salma di Roberto Degli Innocenti sarà esposta oggi pomeriggio alle Cappelle del commiato della Misericordia. Il funerale è fissato per domani, martedì 18 settembre, alle 15, nella chiesa dell’Antella.

Rispondi