“Il parco di Cinzia” all’Antella, un caleidoscopio di colori dove far giocare i più piccoli (fotogallery)

Un caleidoscopio di colori accoglie chi entra nel “Parco di Cinzia”, la nuova attività che ha aperto i battenti all’Antella, sul retro della Coop, accanto alla farmacia Bischi. Si tratta di una grande stanza trasformata in parco giochi al coperto, dove bambini e genitori posso trascorrere in modo spensierato e sicuro qualche ora di svago. Domani alle 16 l’inaugurazione ufficiale.

A gestire il “Parco di Cinzia” sono Raffaele De Marco e sua moglie Anna Fil, che abitano all’Antella, e Sonia e Sabrina Zaottini, che vivono a Grassina. “L’idea di allestire un parco giochi al coperto – dice Raffaele – nasce dall’incontro tra il desiderio di Sabrina di dedicare qualcosa alla sorella scomaprsa, che amava molto gli animali e aveva una sensibilità verso i bambini, e l’idea di una stanza giochi per i più piccoli di Anna, che lo aveva già fatto in Russia, da dove proviene”.

Sonia e Sabrina sono le sorelle di Cinzia Zaottini, che perse la vita in un terribile incidente stradale, nell’agosto del 2008. Una tragedia che colpì profondamente la comunità di Grassina. La foto di Cinzia sarà appesa ad una delle pareti del locale.

Il “Parco di Cinzia” risulta come associazione culturale. Per accedervi occorre quindi fare una tessera associativa (6 euro il costo annuale). Non è un parcheggio per i più piccoli. Il genitore, o comunque un responsabile del bambino, dovrà sempre essere presente. L’ingresso al parco costa 4 euro, indipendentemente dal tempo che vi si rimane. “Il nostro parco giochi è rivolto ai bambini fino a sei anni – precisa Raffaele – Anche se mi sembra l’ideale per la fascia intorno ai tre anni”. L’orario di apertura è dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19.30. Si può anche affitare l’intero locale per feste di compleanno o simili al costo di 150 euro qualunque sia il numero di bambini presenti. Auguri da QuiAntella.

 

Rispondi