La scuola Redi premia le sue eccellenze: tutte “rosa” le tre migliori pagelle (fotogallery)

Da sinistra: Francesco Conti, presidente del Consiglio comunale, Maria Luisa Rainaldi, preside della Redi, Sofia Iacolari, Alice Rangoni, la vicepreside Silvia Zuffanelli, Camilla della Lunga, la “sindaca” Luna Rapezzi, il professor Marco Panti

Femmine battono maschi tre a zero. Succede alla scuola media Redi dove le tre migliori pagelle dell’anno scolastico 2017/18 sono tutte in “rosa”. (l’anno scorso era accaduto l’opposto). Stamani, alla presenza della preside Maria Luisa Rainaldi, dell’ex preside Marco Panti e del presidente del Consiglio comunale Francesco Conti le tre studentesse modello sono state premiate con un notebook (la prima) e con un tablet (la seconda e la terza). I premi sono stati acquistati grazie al generoso contributo del genitore di una alunno della Redi che ha voluto restare anonimo.

Le tre ragazze premiate sono: Sofia Iacolari (III D), Camilla Della Lunga (III F) e Alice Rangoni (III D). Tutte hanno avuto la media del 10 in pagellla come altri loro compagni di scuola. Per stilare la classifica si è fatto ricorso al conteggio di tutti i voti ottenuti nel corso dell’anno scolastico. “Il valore dell’impegno va incentivato – ha detto la professoressa Rainaldi, complimentandosi con le tre alunne – Qui premiamo l’eccellenza delle eccellenze”. “E’ giusto che la scuola lavori per aiutare gli ultimi, chi è in difficoltà, ma è altrettanto giusto dare riconoscimento ai migliori che possono essere di stimolo ai compagni”, ha detto l’ex preside Marco Panti, che è stato, qualche anno fa, l’ideatore del premio. Parole di plauso per l’iniziativa dal presidente del Consiglio comunale Francesco Conti, ex allievo della Redi: “Fa piacere avere una scuola così attiva non solo sotto l’aspetto didattico ma anche sul senso civico, che spero accompagnerà i ragazzi alle superiori e poi nel lavoro”.

A leggere i nomi delle tre premiate è stata la “sindaca” della Redi Luna Rapezzi. Un grande applauso di tutti il consiglio degli studenti al grido di “Viva la Redi” ha chiuso la premiazione.

Rispondi