Autostrada: cosa realizzare sul tetto della galleria artificiale dell’Antella? Assemblea coi cittadini per pareri e proposte

Il rendering del progetto inizialmente prevedeva la realizzazione di un giardino e due aree con pannelli fotovoltaici, ma il Comune pensa a qualcosa di molto più semplice

I lavori per la galleria artificiale dell’Antella, che ha lo scopo di proteggere il paese da rumore e inquinamento dell’autostrada, stanno per entrare nel vivo. A febbraio, con la demolizione del cavalcavia di via Romanelli, partira la realizzazione della copertura nell’ambito dei lavori per la terza corsia. Ma, ultimati i lavori, come dovrà presentarsi il tetto della galleria, destinato a saldare dopo decenni la cesura dell’autostrada tra il paese e la sua parte più a nord?

Saranno i cittadini a dare il loro indirizzo sull’aspetto che questo spazio dovrà avere. L’Amministrazione comunale ha deciso di organizzare un’assemblea pubblica per presentare un progetto di base e raccogliere pareri, proposte e osservazioni. L’appuntamento è per martedì 27 novembre al Crc Antella (ore 21.15).

3 commenti

  1. Verde e pannelli fotovoltaici.Ovviamente la manutenzione a carico di autostrade visto che la galleria e’ sull’Autostrada quindi ne fa parte !!

  2. Ma si sa dove inizia e dove finisce la galleria con precisione…???

    • Francesco Matteini

      Dalla zona artigiana (all’ingresso dell’Antella) fino a circa 50 metri dopo il cavalcavia di via Romanelli. Lunghezza complessiva: 295 metri.

Rispondi