A Bagno a Ripoli nasce piazzale Emanuela Loi, agente morta nell’attentato a Borsellino

Il piazzale per la sosta delle auto lungo via Fratelli Orsi, accanto alla sede della Croce Rossa di Bagno a Ripoli

Il piazzale/parcheggio lungo via Fratelli Orsi, a fianco della sede della Croce Rossa Italiana di Bagno a Ripoli, sarà intitolato alla memoria di Emanuela Loi. La richiesta, presentata dal Sindacato pensionati italiani Cgil a dicembre, è stata accolta dalla giunta comunale.

L’intitolazione, si legge nella motivazione, è “per rendere omaggio ad una donna e lavoratrice italiana che perse la vita mentre svolgeva il proprio lavoro in qualità di componente della scorta al magistrato Paolo Borsellino, brutalmente assassinato nella strage di via D’Amelio (19 luglio 1992)… la figura di Emanuela Loi rappresenta degnamente una figura di grande esempio civico e morale da onorare e ricordare e l’intitolazione di un’area comunale alla sua memoria rappresenta un grande esempio di impegno civico e professionale per l’intera comunità cittadina”. Emanuela Loi fu la prima agente donna della Polizia di Stato a restare uccisa in servizio.

Rispondi