Partono i lavori all’ospedale di Ponte a Niccheri, cambia la viabilità, chiude una parte del parcheggio

ospedaleAl via i lavori, da domani mercoledì 20 luglio, all’ospedale Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri per la realizzazione del nuovo pronto soccorso e del nuovo ingresso. Il programma dei lavori (per un investimento complessivo di 23 milioni di euro) ha previsto una serie interventi propedeutici, alcuni dei quali sono già stati avviati come la ristrutturazione delle centrali tecnologiche, la ristrutturazione del sito dov’è già stata collocata la nuova sisonanza magnetica (lo scorso aprile), un vero e proprio gioiello tecnologico che entrerà in funzione il prossimo autunno con il termine dei collaudi, e la riorganizzazione dei percorsi ospedalieri interni e della viabilità esterna. Nel cronoprogramma è prevista anche la ristrutturazione della radiodiagnostica.

Con l’allestimento del cantiere per i lavori, cambierà sempre da mercoledì, la viabilità e sarà anche necessario chiudere una parte del parcheggio di fronte all’ospedale. Per gli utenti verranno comunque messi a disposizione una ventina di posti auto in prossimità dell’isola ecologica ed un ulteriore parcheggio, in accordo con l’amministrazione comunale, sarà disponibile nei pressi della biblioteca (ad una distanza di circa 200 metri).

Proseguono, quindi, gli interventi che si concluderanno tra il 2017 e il 2018 con un investimento di 33.823.000 euro: in tale cifra rientrano l’ampliamento del day service, il completamento della ristrutturazione del blocco operatorio, la riorganizzazione dell’area dei laboratori, la manutenzione straordinaria della dialisi oltre alla realizzazione della centrale unica per la preparazione dei farmaci antitumorali (entro il 2017): si tratta di allestire un laboratorio completamente automatizzato ed informatizzato (1.514.937,60 il costo complessivo) dove i farmaci per i malati oncologici saranno preparati con un sistema robotizzato. Particolare attenzione è stata riservata all’area materno infantile con la ristrutturazione del blocco parto e una serie di interventi a carattere straordinario per il reparto di Ostetricia dove nel 2015 sono nati 1.163 bambini. Previsti anche tutti gli interventi di adeguamento alle nuove normative impiantistiche e antincendio oltre al rifacimento delle facciate.

L’ospedale di Ponte a Niccheri si prepara, quindi, a vivere una seconda vita con i suoi oltre 14.000 ricoveri all’anno e quasi 38.000 accessi al pronto soccorso. La direttrice sanitaria ell’ospedale, Francesca Ciraolo, ha sottolineato che i lavori programmati contribuiranno a rafforzare sia la risposta alle esigenze dei cittadini della zona del territorio del Sud-est fiorentino, sia la vocazione specialistica dell’ospedale e con più ampio bacino d’utenza rappresentata, fra le altre strutture, dalla cardiologia interventistica, dalle malattie infettive, dal dipartimento oncologico, dalla breast unit con la senologia e dal centro di riferimento regionale per il melanoma, fiori all’occhiello della struttura.

Rispondi