Bagno a Ripoli si mobilita in soccorso ai terremotati: le indicazioni per chi vuole dare un aiuto

terBagno a Ripoli si è attivata per le popolazioni del Centro Italia colpite dal terremoto della notte del 24 agosto. Questo il panorama dell’intervento:
        Già ieri sono partiti da Bagno a Ripoli per le aree colpite dal terremoto numerosi volontari specializzati, 3 mezzi, 1 mezzo con torre faro, fra Croce Rossa Italiana, Misericordia di Badia a Ripoli, Vab e Misericordia dell’Antella, coordinati dalla colonna regionale di protezione civile.
        I funzionari e operatori specializzati della struttura del Centro Intercomunale di Protezione Civile Bagno a Ripoli/Figline-Incisa Valdarno, hanno dato la propria disponibilità a recarsi presso i luoghi investiti dal sisma per organizzare e gestire i campi base che la Regione Toscana sta allestendo presso Mosicchio e Cornillo Vecchio, due frazioni del Comune di Amatrice.
        Presso l’agenzia di Bagno a Ripoli della Banca di Credito Cooperativo di Pontassieve è stato attivato un apposito conto corrente – IBAN IT03 Z087 3637 7200 0000 0402 041 – intestato al Comune di Bagno a Ripoli, dove sarà possibile versare contributi e donazioni, con la causale RACCOLTA FONDI TERREMOTO.
        Con la collaborazione di tutte le realtà locali (associazioni, commercianti e attività produttive, circoli e parrocchie), saranno organizzate 3 cene di raccolta fondi con la partecipazione del sindaco, di rappresentanti del Consiglio comunale e della nostra protezione civile.

Per la raccolta di beni di prima necessità (cibo e prodotti per l’igiene personale) che servono ai terremotati, chi è interessato a fare una donazione dovrà contattare la Protezione civile della Città Metropolitana via mail a protezionecivile@cittametropolitana.fi.it.

In merito alle donazioni di sangue, non essendoci un’urgenza immediata, prima di andare nelle strutture a donare è bene contattare le associazioni e i centri trasfusionali, al fine di evitare di disperdere energie ed essere efficaci su tempi lunghi. In questa pagina i contatti utili: www.regione.toscana.it/donareilsangue.

Inoltre, si segnala che è possibile mandare un sms solidale di 2 euro alla Protezione Civile al 45500.

“È il momento della solidarietà – ha dichiarato il sindaco Francesco Casini -, il momento in cui la nostra comunità, da sempre sensibile ed altruista, può dare un grande contributo a favore delle popolazioni drammaticamente colpite dal terremoto di ieri. E la comunità si è già attivata, ha messo in moto mezzi ed energie e, grazie alle associazioni di protezione civile del territorio, coordinate dalla Regione, è partita per le zone coinvolte dal sisma nel Centro Italia. Il Comune, oltre a sostenere volontari e protezione civile, ha attivato una raccolta fondi gestita direttamente attraverso un apposito conto corrente: e ne serviranno tanti di fondi per aiutare i nostri connazionali, le famiglie senza più casa, i paesi da ricostruire da zero. E poi stiamo chiamando a raccolta l’intero tessuto sociale del nostro territorio, per organizzare intanto tre cene il cui ricavato andrà sempre a favore dei terremotati. Sostenete queste iniziative: gli altri siamo noi!”.

Rispondi