Raddoppia la corsia all’uscita di Firenze Sud: stop alle code. Nuova circolazione per la rotatoria di Ponte a Ema

La corsia di uscita di Firenze Sud, per chi arriva da Nord, sarà raddoppiata. L’intervento dovrebbe ridurre in modo considerevole le lunghe code che si formano soprattutto nelle ore di punta. Un problema di congestione del traffico e anche di sicurezza. Società Autostrada ha risposto positivamente alle ripetute sollecitazioni del sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini, l’ultima lettera in cui si sottolineava il problema è stata inviata nel dicembre scorso. 

Adesso l’inter per il raddoppio della “corsia di accumulo” è stato avviato. Dopo l’ultima sollecitazione, infatti, Società Autostrade ha presentato la richiesta di autorizzazione paesaggistica alla Soprintendenza di Firenze, Prato e Pistoia, dando così avvio al progetto. Nel frattempo gli uffici tecnici del Comune di Bagno a Ripoli stanno preparando l’autorizzazione paesaggistica. Una volta completata l’istruttoria tecnica, sarà rilasciato il permesso di costruire, che la normativa prevede sia pronto entro 30 giorni dal rilascio dell’autorizzazione.  “Poche settimane e la società Autostrade avrà tutti i permessi necessari per avviare l’intervento – ha detto il sindaco Casini – Siamo molto soddisfatti della piega positiva che ha preso una questione che ci stava e ci sta particolarmente a cuore, in quanto riguarda la sicurezza degli automobilisti e la quotidianità di cittadini e imprese. Abbiamo preso di petto il problema con la consueta forza del dialogo ed è

In colore bianco la nuova doppia corsia di uscita

confortante verificare come Società Autostrade abbia percepito la reale insostenibilità della situazione dei rallentamenti del traffico e degli incolonnamenti quotidiani al casello di Firenze Sud, con code, disagi e problemi all’ordine del giorno e con un netto peggioramento della criticità nelle ore di punta. Adesso siamo nella fase delle autorizzazioni. I tempi da parte nostra saranno stretti: dobbiamo e vogliamo garantire quanto prima la massima sicurezza per lo svincolo autostradale posto sul nostro territorio, fondamentale per tutta la zona a Sud di Firenze, che porterà grandi vantaggi a cittadini e imprese qui residenti e operanti”.

Successivamente verrà ridisegnato lo svincolo di Ponte a Ema, anche questo fonte di lunghi incolonnamenti. E’ prevista una riorganizzazione del traffico intorno all’attuale grande rotatoria e la realizzazione di una piccola rotatoria sulla Chiantigiana all’altezza di via Lungo l’Ema. Il progetto, in collaborazione tra i Comuni di Firenze e Bagno a Ripoli, sarà finanziato da Società Autostrade nell’ambito delle opere complementari alla terza corsia.

1 Commento

Rispondi