Una giovane pizzaiola e l’hamburger di bardiccio i punti di forza di “Acqua e farina”, il nuovo locale di Bagno a Ripoli

La giovane pizzaiola di “Acqua e farina”, Camilla Migliorini, in azione

Pizza (verace napoletana, quella col cornicione alto), taglieri di affettati, birra artigianale, hamburger e… gioventù. Sono questi gli ingredienti con i quali “Acqua e farina” confida di conquistare il pubblico. Ieri pomeriggio, domenica 12 marzo, l’inaugurazione della nuova pizzeria di Bagno a Ripoli (è in via del Padule, nei locali ex Regina Margherita, di proprietà della famiglia Guicciardini): centinaia di persone per il brindisi di auguri alla nuova attività e 70 chili di pasta di pane, trasformati in pizze, “fumati” in un battibaleno.

I titolari del locale sono Andrea Migliorini, che si occupa del coordinamento, sua moglie Rita Cassigoli, che guida la cucina occupandosi in prima persona degli hamburger, la loro figlia Camilla, 24 anni, abile pizzaiola dopo aver frequentato un corso all’Accademia italiana di chef e dopo un anno di pratica in un locale in San Niccolò a Firenze. In sala, a servire ai tavoli (circa 70 coperti) il suo fidanzato Alessio Orlando, 23 anni, coadiuvato da una squadra tutta under 26. Giovanissima anche la pasticciera Sara Passavinti. Nel locale lavorano complessivamente dieci persone.

“Acqua e farina” si presenta come specializzato in pizze, hamburger e birre italiane artigianali. L’impasto delle pizze è fatto con le migliori farine italiane, i prodotti usati puntano sulle eccellenze italiane e soprattutto toscane. Il meglio della Toscana si ritroverà anche negli hamburger di chianina, pollo e   vegetariani. C’è inoltre la specialità dell’hamburdiccio, l’hamburger di bardiccio, tipica salsiccia made in Rufina (parti meno nobili del maiale ma non per questo meno gustose),  fornito dalla macelleria Zagli della Rufina. La carta delle birre alla spina comprende solo produzione artigianale italiana e sarà accompagnata da una carta delle birre in bottiglia anch’essa tutta artigianale di prevalenza italiana, con molti piccoli birrifici locali, oltre al meglio della birra tedesca e belga. La carta dei vini punta prevalentemente sulla produzione delle aziende del territorio. Presente anche la carta dei dolci fatti in casa: “I dolci di Sara”.

Allo staff di “Acqua e farina”, che da oggi, lunedì, inizia la regolare attività, gli auguri di un rapido successo da QuiAntella.

Rispondi