Michelet, Padule, Balatro: ecco come sarà il nuovo volto delle tre scuole (video)

Grandi investimenti del Comune sulle scuole del territorio. Le prossime a cambiare look saranno la Michelet di Antella, la Cocchi di Balatro e la Agnoletti del Padule. Ecco in dettaglio gli interventi e i rendering che mostrano come cambierà il loro aspetto.

Scuola primaria “Luigi Michelet”
Alla scuola primaria “Michelet” di via di Pulicciano all’Antella saranno realizzati interventi di miglioramento energetico e acustico: adeguamento e sostituzione degli infissi esterni, delle pavimentazioni con materiali antiscivolo, realizzazione della controsoffittatura e nuova illuminazione. Il progetto prevede un investimento pari a 487mila euro. I cantieri si apriranno in estate, alla fine dell’anno scolastico in corso. Saranno successivamente riqualificati gli spazi esterni con la creazione di un giardino e orti didattici. L’intervento sarà effettuato in autunno, con un investimento pari a 150 mila euro.

Scuola dell’infanzia “Bruno Cocchi”
 La scuola dell’infanzia di Balatro “Bruno Cocchi” sarà dotata di un giardino nuovo e attrezzato. Il progetto prevede la riqualificazione complessiva dell’area esterna dell’edificio che ospita sia l’asilo nido che la materna. Sono previsti la realizzazione di spazi destinati all’attività ludica, interamente pavimentati con gomma anti-trauma e il posizionamento di nuovi giochi. Sarà installata una struttura ombreggiante di circa 20 metri quadrati da adibire ad aula didattica all’aperto con uno spazio per i murales.  I lavori, che prevedono un investimento di 180 mila euro, si svolgeranno in estate approfittando della chiusura delle scuole.

Scuola primaria e scuola dell’infanzia “Annamaria Enriquez Agnoletti”
La valorizzazione del plesso scolastico “Annamaria Enriquez Agnoletti” del Padule prevede l’ampliamento della scuola primaria, la riqualificazione della scuola dell’Infanzia e la realizzazione di una palestra con i relativi servizi. Sarà inoltre riqualificata tutta l’area esterna con verde attrezzato, percorsi pedonali, pensiline e un parcheggio. Per quanto riguarda l’ampliamento della scuola elementare, i nuovi spazi saranno ampi circa 1.450 metri quadrati disposti su unico piano e destinati ad accogliere otto nuove aule-laboratorio, i servizi e un grande patio interno coperto e  multifunzionale di circa 150 metri quadrati. Gli edifici di nuova costruzione sono stati progettati nel rispetto dei principi dell’architettura bio-sostenibile. Per i primi due lotti lo stanziamento è di circa 3,5 milioni di euro. L’avvio del cantiere è previsto per la fine del 2018.

Rispondi