Medici e infermieri dell’Annunziata mettono in scena le emozioni della rianimazione (per beneficenza)

E’ stato un successo di pubblico, di solidarietà, di emozioni. “Mia moglie andva in barca a Barcelllona” è lo spettacolo che sabato 20 maggio è stato messo in scena al Cinema-teatro del Crc Antella da una compagnia etoregenea, formata da infermieri e medici del reparto di terapia intensiva dall’ospedale Santa Maria Annunziata.

Lo spettacolo rappresenta in modo, ora profondo, ora scherzoso, le emozioni raccontate da alcuni pazienti che hanno avuto esperienze in rianimazione e che sono state raccolte da medici e infermieri grazie all’ambulatorio di follow-up. L’abile regia di Daniele Torrini le ha trasformate in un copione teatrale. Oltre un’ora e mezzo di spettacolo in cui il pubblico (platea strapiena) ha vissuto attraverso gli attori momenti di paura, angoscia, dolore, fame, sete, freddo, allucinazione, amore, eros.

L’incasso dello spettacolo sarà utilizzato per il pagamento del ticket ai pazienti che si rivolgono all’ambulatorio di follow-up che, a differenza degli analoghi reparti di oncologia e chirurgia, non è esente.

Elenco medici e infermieri che partecipano all’iniziativa:
Morbidelli Claudia
Percopo Fiorenza
Corsini Laura
Borelli Elena
Antonielli Paola
Biondi Beatrice
Cafiero Fabio
Ingnesti Silvia
Cipriani Alessandra
Del Pia Solange
Moriani Lorenzo
Santini Sabrina
Ronca Pitolli Silvana
Evangelisti Niccolò
Marilli Simona
Bonaiuto Nino
Tapinassi Antonella
Morelli Olivia
Zanchi Alice
Razzolini Simone
Iosco Caterina
Venturi Mirko
Ioia Francesca
Gori Stefano
Falatti Elena
Boccalini Rossana
Cavuta Mauro
Berardinelli Marco
Guarducci  Diletta
Canapini Angela

Eleneco esterni

Daniele Torrini (regia)
Compagnia di danza “Luv dance movement” per la coreografia “Fears” di Luigi Ceragioli. Danzano: Giorgia Borgioli, Lorenzo Guerrini, Agnese Mannucci, Alice Zaccagnini.
I musicisti cantanti e attori: Giacomo Pettini, Mando Niccolò, Nicola Corti, Varone Davide, Margherita Bencini, Piero Perciballi, Mauro Corradossi.
Mauro Pieroni per il video.
Irene Cheli (assistente di scena).
Niccolò Berni (proiezione).
Luca Baldini (tecnico di sala).

Rispondi