Addio a Marcello Trentanove, rivoluzionò la scuola a Bagno a Ripoli

Marcello Trentanove

Si è spento ieri, mercoledì 31 maggio, Marcello Trentanove, storico direttore didattico di Bagno a Ripoli, aaveva 93 anni. Trentanove, nato a Firenze nel 1924, laureato in filosofia, per 15 anni insegnante elementare e per trentuno direttore didattico, (di cui ventotto continuativi a Bagno a Ripoli). Durante la sua gestione della scuola nel nostro comune, già agli inizi degli anni Settanta, riuscì a rivoluzionare il sistema di 19 piccole scuole, molte pluriclasse, sparse in tutto il territorio comunale con accorpamenti più razionali. In contemporanea partirono le prime sperimentazioni di tempo pieno, che superavano il classico doposcuola.

Trentanove, col sindaco Casini e l’assessora Massari, durante la consegna del riconoscimento “Vite premiate” assegnatogli nel 2014

Così lo ricorda il sindaco Casini sulla sua pagina Facebook: “Se ne è andato Marcello Trentanove, maestro elementare e poi, per quasi trent’anni, direttore didattico nelle scuole del nostro territorio. Molti se lo ricorderanno per il basco che amava indossare e la bicicletta da cui non si separava mai. Ma soprattutto per la capacità e le energie con cui contribuì ad innovare e modernizzare l’istruzione ripolese, le felici intuizioni educative e didattiche che negli anni lo hanno fatto riconoscere, apprezzare e amare da tanti studenti, genitori e colleghi. Laureato in filosofia, era dotato di intelligenza finissima. Marcello è stato questo: un bravo maestro, un lungimirante direttore didattico, un pedagogista intelligente, sempre un passo avanti rispetto al suo tempo, sempre appassionato del proprio mestiere. Oggi lo salutiamo per l’ultima volta, ringraziandolo con affetto per aver contribuito a crescere e a rendere migliore la nostra comunità. A nome mio e dell’intera amministrazione comunale sentite condoglianze ai familiari”.

Rispondi