Pagelle incrociate: il sindaco Casini giudica la giunta e la giunta giudica il sindaco

Tre anni di governo cittadino. Il sindaco Casini (nella foto) è soddisfatto degli assessori che si è scelto? E gli assessori che giudizio danno del “capo” dell’Amministrazione comunale? E in giunta qual è il clima? Lo abbiamo chiesto ai diretti interessati, pregandoli di contenere al massimo le risposte, senza giri di parole. Eccole:

Il giudizio del sindaco Francesco Casini sulla giunta
sulla vicesindaca Ilaria Belli, politiche sociali: Di sinistra e decisa
su Enrico Minelli, assessore ai lavori pubblici e ambiente: Ottimista e molto appassionato
su Paolo Frezzi, assessore all’urbanistica: Riflessivo, tecnicamente molto preparato
su Francesca Cellini, assessora allo sviluppo economico: Svelta e combattiva
su Annalisa Massari, assessora alla scuola e cultura: Puntuale e accademica

Il giudizio degli assessori sul sindaco Casini
della vicesindaca Belli: E’ uno special one
dell’assessore Minelli: E’ un amico che trasmette energia contagiosa
dell’assessore Frezzi: Democratico: è unanimemente riconosciuto come il capo squadra ma non abusa del suo ruolo e dà dritte a tutti
dell’assessora Cellini: Bravo, ama il suo lavoro con dedizione
dell’assessora Massari: Ha visione panoramica. Ha la capacità in mezzo al caos di individuare il pubblico interesse

Com’è il clima in giunta:
Secondo il sindaco Casini: Buono, sempre positivo… se non mi fanno arrabbiare
Secondo la vicesindaca Belli: Buono, quasi ottimo
Secondo l’assessore Minelli: Sincero e schietto, c’è fiducia reciproca
Secondo l’assessore Frezzi: Buono, non ci sono problematiche insolubili, è una giunta più tecnica che politica, pensa in modo concreto
Secondo l’assessora Cellini: C’è gran rispetto; è una squadra guidata da un capitano con grandi doti
Secondo l’assessora Massari: Frizzanti in tutti i sensi

Rispondi