20mila euro per la lotta al randagismo: le iniziative del Comune

Il Comune di Bagno a Ripoli rinnova i propri strumenti e accordi per contrastare il randagismo. Queste le forme attraverso le quali l’amministrazione combatterà il fenomeno nel 2018. La cattura e le prestazioni di canile sanitario continueranno ad essere garantite attraverso i competenti operatori della Asl Veterinaria.

Due le convenzioni che saranno rinnovate: con l’Enpa (Ente Nazionale Protezione Animali) per la custodia, il mantenimento e la cura dei cani randagi di Bagno a Ripoli, e con l’Associazione Ama per la tutela e la gestione delle colonie feline, investendo maggiori risorse per gli interventi di sterilizzazione e per le eventuali cure dei gatti incidentati.

Saranno poi mantenuti sia l’impegno di rimborsare cure sanitarie e farmaci per i proprietari dei cani adottati con la formula “Adozione del Cuore”, relativamente alle patologie esistenti al momento dell’adozione, sia la collaborazione con l’Associazione Amici della Terra Onlus, in particolare per tutte quelle iniziative di carattere straordinario proposte al Comune da realizzarsi entro l’anno.

L’investimento complessivo dell’amministrazione comunale nella lotta al randagismo è di circa 20.000 euro.

“La sensibilità delle Amministrazioni e dei cittadini nei confronti degli animali è un valore che negli ultimi anni è cresciuto e si sta ritagliando uno spazio importante nella cultura della vita quotidiana di tutti noi – dichiarano il sindaco Francesco Casini e l’assessora allo sviluppo locale Francesca Cellini -. Da qui il rinnovo delle iniziative comunali sia per contrastare il fenomeno del randagismo, negativo e pericoloso per animali e persone, sia per garantire a cani e gatti senza padrone assistenza, cure e rispetto, affidandosi ad enti e istituzioni di comprovata esperienza ed efficienza in grado di assicurare la più alta qualità possibile del servizio”.

Rispondi