Festival internazionale di teatro alla Fonte: spettacoli a ingresso gratuito (il programma)

Olga Melnik attorniata dai componenti della sua compagnia teatrale sul terrazzo della Sms Modena, alla Fonte

Un festival di teatro internazionale alla Fonte, piccola frazione lungo via Roma, tra Bagno a Ripoli e Osteria Nuova. La passione non conosce ostacoli, né limitazioni. L’iniziativa si deve a Olga Melnik, regista, attrice, insegnate, direttrice artistica che dal 2003 ad oggi ha messo in scena oltre 90 rappresentazioni. Il palcoscenico è il suo mondo. In questi giorni la trovate al teatro della Fonte, all’Sms Gustavo Modena, impegnata con i suoi collaboratori ad approntare scene e ambientazioni per ospitare il festival “In Fonte Veritas” che si aprirà domenica 22 aprile per chiudersi sabato 28 dopo aver messo in scena sette spettacoli e svolto sei masterclass di specializzazione.

Olga Melnik, direttrice artistica del Festival di teatro internazionale

“Voglio tranquillizzare il pubblico – precisa Olga – Sono spettacoli di ricerca e avanguardia ma comprensibili a tutti, adatti alle famiglie. Nessun problema di lingua anche con le compagnie straniere. Per favorire il contatto lo spettacolo inaugurale è stato affidato alla compagnia ‘Provando e riprovando? di Bagno a Ripoli che mettrà in scena ‘Vacanze al Saltino’, commedia in vernacolo” (inizio ore 16.30). La chiusura sarà invece affidata allo spettacolo musicale di Monica Santoro “A lei”. Sul palco del teatro si alterneranno compagnie italiane e internazionali con attori italiani, russi, lituani, australiani. Il 25 aprile, dopo lo spettacolo di marionette per bambini, “Appeso ad un filo”, in programma alle ore 18, musica da discoteca e possibilità di scatenarsi nelle danze.

Il festival ha i patrocini della Regione Toscana, della Città Metropolitana e del Comune di Bagno a Ripoli. “La nostra compagnia ha viaggiato per anni nei festival di tutto il mondo, riportando a casa valigie piene di preziosi insegnamenti – racconta Olga – L’incontro con grandi maestri, la scoperta di altre culture e il confronto con altre compagnie ci hanno reso più curiosi e aperti: e ci siamo resi conto che definirsi ‘stranieri’ ha davvero poco senso visto l’affetto con cui ci salutiamo ogni volta! Il Teatro è per sua natura figlio di culture diverse, la sua ricchezza sta nella contaminazione: questo festival è l’occasione per ricreare questo piccolo miracolo anche a Bagno a Ripoli, perché il nostro pubblico possa goderne”.

Gli spettacoli saranno valutati da una giuria che non stilerà una classifica ma darà comunque un giudizio di merito.

Gli spettacoli hanno tutti la durata di 75 minuti e sono ad ingresso gratuito, ma occorre la prenotazione (3475572347). Prima di alcuni appuntamenti sarà organizzato un apericena.

Il programma completo

Domenica 22 aprile, ore 16:30: “Vacanze al Saltino”, Compagnia “Provando e riprovando” (Bagno a Ripoli).
Lunedì 23 aprile, ore 21:30: “E se il lupo incontrerai?”, Centro di Teatro Internazionale (Firenze).
Martedì 24 aprile, ore 21:30: “Amore o 33 disgrazie”, Teatro “Grotesque” – Surgut (Russia).
Mercoledì 25 aprile, ore 18:00: “Appeso ad un filo”, Compagnia “Di Filippo marionette” (Australia-Italia).
Giovedì 26 aprile, ore 21:30: “R&G Romeo & Giulietta”, Compagnia “Scenica Frammenti” (Lari)
Venerdì 27 aprile, ore 21:30: “Amleto”, Teatro “Arlekin” – Vilnius (Lituania).
Sabato 28 aprile ore 21:30: spettacolo musicale di Monica Santoro (Russia-Italia)

Inoltre, il Festival propone tre masterclass a numero limitato, al costo di 50 euro:

“Clown” di Tatiana Timko (23 – 24 aprile, ore 18.30 – 20.30): i metodi di lavoro della compagnia teatrale di clown “Arlekin”, vincitore di Numerosi Premi Internazionali.

“Corso di Alto Perfezionamento per Attori” (25 aprile, ore 10.00-13.00): a cura di Olga Melnik, attrice regista e pedagoga teatrale con un’esperienza trentennale.

“Il Corpo che parla”(dal 26 al 28 aprile, ore 18.30 – 20.30): metodologia dello spettacolo non verbale tra pantomima, movimento scenico e linguaggio del corpo, diretto da Viktor Proskurjakov.

1 Commento

Rispondi