Vandali danneggiano cippo che ricorda un ragazzo morto in moto

Il cippo con lo spazio bianco dove era alloggiata la foto

Qualcuno ha danneggiato il cippo che, in via dell’Affrico, ricorda la morte di Paolo Chirici. Accadde il primo febbraio del 1975. Il giovane, che aveva poco più di 21 anni (era nato il 20 dicembre del 1953) cadde dalla sua moto mentre stava percorrendo quel tratto di via dell’Affrico, un paio di centiania di metri dopo l’incrocio con via di Tavarnuzze proveniendo da Picille. E’ una stradina sterrata e in aperta campagna abbastanza dissestata ancora oggi.

I genitori in memoria di Paolo fecero realizzare un piccolo cippo, che si trova sul ciglio della strada, con la foto e inciso il nome e le date di nascita e morte del giovane. Ora la foto è sparita. Staccata, probabilmente, da qualche teppista che neanche si rende conto del dolore che ha inferto ai famigliari di Paolo. Il distacco della foto non sarebbe il primo atto vandalico. Secondo quanto ha raccontato un parente, è da maggio dell’anno scorso che si susseguono i danneggiamenti: la lapide rovesciata più di una volta, tolti il lumino e i fiori, la rottura della foto e, ora, la sua completa scomparsa.

2 commenti

  1. Speriamo che scompaia per sempre anche l’imbecille responsabile del gesto.

Rispondi