Costituzione e Memoria: Consiglio comunale aperto con i neo diciottenni al giardino i Ponti (domani, martedì 5)

Da un lato, gli studenti delle scuole medie “Redi” e “Granacci” protagonisti del Pellegrinaggio della Memoria, organizzato nel mese di maggio da Aned (l’associazione degli ex deportati) nei campi di sterminio nazi-fascisti di Italia, Germania e Austria. Dall’altro, i neo diciottenni, le ragazze e i ragazzi di Bagno a Ripoli che nel corso del 2018 sono diventati o diventeranno maggiorenni. Sarà dedicato a loro il Consiglio comunale aperto a tutta la cittadinanza che si svolgerà domani, martedì 5 giugno, a partire dalle 18.30 al giardino “I Ponti” a Bagno a Ripoli. Un appuntamento, intitolato “Dalla lotta per la Libertà alla nascita della Costituzione”, organizzato su iniziativa della presidenza del Consiglio comunale e dei gruppi consiliari, insieme all’Amministrazione comunale, Anpi, Aned e gli Istituti comprensivi “Caponnetto” e “Mattei”, per raccogliere la testimonianza del viaggio nei lager degli studenti e, congiuntamente, celebrare i 70 anni della Costituzione della Repubblica italiana.

L’iniziativa si aprirà con i saluti del sindaco Francesco Casini e del presidente del Consiglio comunale Francesco Conti. Seguiranno i saluti dei rappresentanti di Aned e Anpi. Il direttore dell’Istituto storico toscano della Resistenza Matteo Mazzoni introdurrà la performance dei dodici studenti delle scuole medie, che proporranno lo spettacolo “Viaggio verso Mauthausen. Dall’oppressione alla libertà, dalle discriminazioni all’uguaglianza”.

Un’introduzione del professore Carlo Fusaro, giurista e docente all’Università di Firenze, aprirà la seconda parte della serata, dedicata ai neo-maggiorenni, che in questi giorni stanno ricevendo a casa le lettere di invito per partecipare all’iniziativa. A loro, il sindaco Casini e i consiglieri comunali doneranno una copia della Costituzione, a 70 anni dalla sua entrata in vigore, il 1 gennaio 1948.

“Non è stato un caso se abbiamo deciso di far coincidere questi due momenti – dice il sindaco Casini -. La volontà di affermare libertà e democrazia accomunò tanto coloro che contribuirono a superare la terribile pagina della seconda guerra mondiale e l’orrore dei lager, quanto coloro che agirono per aprirne una nuova per il nostro Paese, proprio a partire dalla stesura della Carta Costituzionale. Sarà un momento di riflessione pubblica e collettiva, fortemente voluto dall’Amministrazione comunale, dal presidente del Consiglio e da tutti i consiglieri, nessuno escluso, a cui invito davvero tutti a partecipare, giovani e meno giovani”.

“Si rinnova – dice il presidente del Consiglio comunale Francesco Conti – l’appuntamento con il Consiglio comunale degli studenti, che vorremmo diventasse una consuetudine per il nostro territorio. Un ringraziamento profondo a tutti i consiglieri, che hanno promosso e sostenuto con entusiasmo questa iniziativa dedicata ai cittadini più giovani e ai governanti di domani”.

Rispondi