Un regolamento per il verde urbano a Bagno a Ripoli: sì unanime dal Consiglio comunale

Il giardino della Casa del popolo di Grassina

Il Comune di Bagno a Ripoli, avrà un “regolamento per il verde urbano”. Una sorta di vademecum ufficiale in cui siano tracciate le linee di progetto, intervento e manutenzione del patrimonio verde pubblico. La proposta, contenuta in una mozione presentata all’ultima seduta del Consiglio comunale da Sonia Redini (Cittadinanza attiva), che impegna sindaco e giunta in questo senso, è stata approvata all’unanimità da tutti i gruppi presenti (oltre la lista di Redini, Pd, LeU, M5S) con aggiunta di applauso. “Non è solo un tema ecologico – ha spiegato Redini – parchi e giardini sono parte integrante di un territorio. Magari con l’apporto di un consulente forestale, può essere predisposto un testo che indichi la corretta gestione del patrimonio arboreo, la manutenzione delle aree verdi e come progettare nuove aree”.

“Accogliamo favorevolmente la proposta per un regolamento del verde urbano – ha detto Andrea Bencini, capogruppo Pd – Anche se fino ad ora non si è lasciato tutto all’improvvisazione ma sono stati seguiti criteri indicati da tecnici competenti”. Il regolamento è stato definito “un’opportunità per il Comune” da parte del capogruppo di LeU, Mirko Briziarelli. “Condivido la mozione – ha dichiarato l’assessore all’ambiente Enrico Minelli – Gli interventi del Comune per ora hanno avuto il supporto di un agronomo. Ma dotarsi di un regolamento era già nelle intenzioni dell’Amministrazione”.

Rispondi