Il Real Madrid ha scelto la Belmonte per il campus estivo di scuola calcio per ragazzi e ragazze: come iscriversi

Il presidente della Belmonte, Leonardo Guidotti, e il responsabile della Real Madrid Clinc per l’Italia, Marco Montresor

“I sogni son desideri, chiusi in fondo al cuor”, cantava Cenerentola. E ciò che è accaduto alla Belmonte-Cenerentola, società di calcio giovanile con 400 tesserati, è davvero una favola dove il principe azzurro si chiama Real Madrid.

La società calcistica più prestigiosa del mondo ha scelto la Belmonte come partner per un campus dedicato a ragazzi e ragazze dai 7 ai 16 anni, aperto a tutti gli interessati, non solo ai tesserati della società di Ponte a Niccheri.

Gli allenamenti allo stadio Pazzagli saranno tenuti da allenatori della Fundación Real Madrid Clinics. L’accordo tra le due società è stato illustrato stamani dal presidente della Belmonte, Leonardo Guidotti, e dal responsabile della Real Madrid Clinc per l’Italia, Marco Motresor.

“E’ un sogno che si avvera – ha esordito il presidente Guidotti – Il club più importante del mondo che bussa alla tua porta. Il Real Madrid manderà qui i suoi allenatori. Un grazie al nostro direttore generale Enrico Busoni che è stato l’architetto di questa iniziativa. La parola spagnola ‘cantera’ affascina tutti noi che ci chiediamo come la Spagna è arrivata a giocare il miglior calcio del mondo, come nascono e crescono i grandi giocatori. Grazie a Motresor potremo vedere qui tecnologie e metodi di allenamento che non conosciamo”.

Il campus si terrà dal 10 al 14 giugno 2019. Il costo di partecipazione è di 368 euro (compreso il kit maglia, pantaloncini, calzettoni, pallone e borraccia del Real Madrid); le iscrizioni, già aperte online sul sito della Fundación Real Madrid Clinics, si potranno effettuare fino al 25 maggio 2019 (www.frmclinics.com). Sono disponibili 96 posti (48 il minimo dei partecipanti perché il campus venga confermato), i tesserati Belmonte hanno il diritto di prelazione fino al 31 gennaio.

Il sito della Real Madrid Clinc

I dettagli sull’organizzazione del campus sono stati spiegati da Montresor: “I partecipanti, divisi in gruppi a seconda dell’età, Saranno accolti fin dalle 7.30; dalle 9 alle 11.30 addestramento tecnico; alle 12 pranzo tutti insieme; dalle 13 alle 14 corso di spagnolo per interagire meglio con gli allenatori; dalle 14.30 alle 17 attività di allenamento con i metodi usati dal settore giovanile del Real Madrid”. Fondamentale l’apporto della tecnologia. I calciatori in erba saranno monitorati nei loro spostamenti durante l’allenamento con una tracktics (cintura munita di gps) in grado di rivelare distanza percosra e velocità. Una telecamera a nove metri di altezza, con un sofware che permette il riconoscimento dei volti, seguirà le partitelle 8 contro 8 creando per ogni bambino una scheda tecnica su passaggi riusciti o sbagliati, dribbling, tiri, contrasti. Per gli esercizi verrà usato un pallone munito di chip che comunicherà traitettoria della palla, forza del tiro, modo di colpire. Speciali casacche con led luminosi serviranno per esercizi di psicocinetica.

“Il fine del camp – ha spiegato Montresor – è rilasciare ad ogni bambino una scheda tecnica personalizzata. I tre con le migliori prestazioni andaranno a Torino per una selezione nazionale che invierà tre giorni a Madrid i dieci migliori italiani per un torneo di calcio contro le squadre degli altri paesi europei: le partite si disputeranno al Santiago Bernabeu. Ad allenare i giovani calciatori saranno tecnici del settore giovanile del Real Madrid (uno ogni 15 partecipanti). Gli allenatori della Belmonte potranno partecipare in modo da fare un loro personale aggiornamento professionale su metodi e programmi”.

La Belmonte ha l’esclusiva del campus col Real Madrid per la provincia di Firenze: “Abbiamo avuto molte richieste da altre società – ha detto Montresor – dopo una valutazione su proprietà, organizzazione societaria e impianto abbiamo scelto la Belmonte. In Toscana faremo il campus solo con altre due società: Livorno e Prato. Annuncio che dalla prossima stagione il Real Madrid porterà in Italia la propria Accademy scegliendo una sola società affiliata per regione. Le prime che contatteremo sono quelle con cui abbiamo organizzato i campus”.

La Belmonte è in lizza per diventare la base toscana delle merengues.

2 commenti

  1. Buongiorno mio figlio è del 2004 e vorrebbe fare questa esperienza
    Lui gioca alla società Bagno Ripoli
    Firenze
    Vorrei iscriverlo

    • Francesco Matteini

      Le consiglio di iscriverlo attraverso il sito web, perché fino al 30 gennaio c’è la prelazione per i tesserati Belmonte.

Rispondi