Bonifica dell’amianto all’ex fornace Brunelleschi: partiti i lavori

Ex-fornace-Brunelleschi-2

L’ingresso dell’ex fornace su via di Tizzano

Partiti i lavori di bonifica dall’amianto nell’ex fornace Brunelleschi a Capannuccia. Confermato quanto anticipato da QuiAntella il 5 settembre scorsi (leggi qui l’articolo). Ieri, giovedì 22 settembre, i primi interventi di allestimento del cantiere. L’intervento vero e propro si avvierà nella prima settimana di ottobre, dopo l’ok del piano di lavoro da parte della Asl.
È l’atto finale del percorso avviato già dal 2012 con un primo intervento attivato dal Comune di Bagno a Ripoli a seguito dell’inadempienza della proprietà dell’area a un’ordinanza di bonifica parziale, successiva a un crollo. Nel dicembre 2015, seguì, dopo una serie di solleciti e intimazioni effettuati alla proprietà dall’Amministrazione comunale, il deposito della verifica sullo stato di conservazione delle coperture presenti nella ex fornace Brunelleschi di proprietà della Tognozzi Building Srl, valutazione poi trasmessa all’Asl Toscana Centro che confermò la necessità di intervenire.
Il sindaco il 4 luglio scorso, nella sua qualità di Autorità sanitaria territorialmente competente, emise un’ordinanza intimando al liquidatore giudiziale e alla proprietà Tognozzi Building Spa di attivare le procedure urgenti di avvio della rimozione e dello smaltimento delle coperture e di tutti i manufatti in cemento amianto presenti nell’area della ex fornace. Contemporaneamente l’Amministrazione comunale attivò la procedura in danno, pubblicando un avviso d’interesse per la selezione di operatori da invitare alla gara per l’affidamento dell’intervento, chiusasi con l’individuazione dell’impresa Ecoteti srl, di Grosseto.
“Come avevamo preannunciato agli inizi del mese – ha dichiarato il sindaco Francesco Casini – l’intervento di bonifica parte nei tempi previsti, ed è questo per noi motivo di grande soddisfazione, anche perché resta valida pure la previsione di ultimare l’intervento entro questo autunno”. 

Rispondi