Nuove telecamere di videosorveglianza sul territorio di Bagno a Ripoli: 6 frazioni interessate

Arrivano sei nuove telecamere di sorveglianza urbana sul territorio di bagno a Ripoli. E’ stato infatti approvato il progetto che prevede una spesa di 20mila euro finanziato con i fondi previsti dal “Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie” varato dal governo un anno fa.

Queste le nuove postazioni individuate dove saranno installate le telecamere:
• Grassina – parcheggio S. Michele a Tegolaia
• Rimaggio – piazzetta davanti alla scuola
• Osteria Nuova – incrocio tra la strada provinciale per S. Donato e via Peruzzi
• S. Donato in Collina – parcheggio in via Montisoni
• Ponte a Ema – Chiantigiana lungo il torrente Ema
• Villamagna – piazza all’incrocio con via Belforte

Il sistema di videosorveglianza risponde a caratteristiche di flessibilità ed espansibilità e consentirà di visualizzare le postazioni anche da remoto attraverso l’ausilio di smarthphone e tablet opportunamente abilitati. E’ prevista l’installazione della cartellonistica necessaria, con riferimento alla normativa vigente in materia di protezione dei dati personali. La cartellonistica riporterà la dicitura: “Area videosorvegliata”.

Le nuove telecamere saranno di supporto alle forze di polizia nell’attività di prevenzione e contrasto delle illegalità, nonché per fornire al sistema di Protezione civile immagini in tempo reale sull’evoluzione degli scenari (incendi boschivi, livelli torrenti etc). L’operatore in sala regia potrà interagire con il sistema muovendo le telecamere brandeggianti, effettuare zoom e panoramiche in tempo reale al fine di poter monitorare al meglio le aree sensibili del territorio comunale.

Tutti i flussi video saranno convogliati nella centrale di registrazione nella nuova sede della sala integrata di pronto intervento a Ponte a Niccheri. Il sistema è configurato per poter
conservare le immagini registrate per tre giorni.

Rispondi